prossimi incontri

Pasqua 2020

Al termine di questa lunga Quaresima sentiamo in noi solo un vuoto incolmabile.

Per noi oggi è difficile lasciare il monte Calvario,

scendere nel giardino del Santo Sepolcro e tornare in città per fare festa.

 

Eppure, è il Signore stesso che ci porta davanti a un altro spazio vuoto:

quello della sua tomba.

 

Se come Maria Maddalena sapremo rimanere davanti a questo vuoto,

pur con le lacrime agli occhi, potremo sentire Gesù che ci chiama per nome.

Allora Lui ci mostrerà un segno: le sue mani e i suoi piedi trapassati dai chiodi, il suo petto squarciato dalla lancia.

 

Non c’è risurrezione senza sofferenza e morte.

Ma se rimaniamo in Cristo non c’è sofferenza e morte senza risurrezione.

Questa è la nostra fede, questa è la nostra speranza.

Questo è il nostro augurio per tutti voi

  

Suor M. Angelita op

e comunità di Matris Domini, Bergamo

 

  

 

 

 

Joomla templates by a4joomla
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su " Leggi l'informativa ".
Chiudendo, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.